ACCADEMIA TEATRALE DI FIRENZE

CENTRO CULTURALE DI TEATRO ONLUS ( fondato nel 1992)

 

 

Il Centro Culturale di Teatro ONLUS,  ente con personalità giuridica  riconosciuto dalla Regione Toscana come centro di formazione per le discipline dello spettacolo per giovani e adulti, dal 1992 svolge attività di formazione teatrale e organizza eventi culturali con i nomi più rilevanti della cultura contemporanea internazionale.

L'Accademia Teatrale di Firenze è un centro di formazione per le arti performative e un laboratorio permanente di ricerca in ambito teatrale, la scuola è gestita dall'Associazione Centro Culturale di Teatro in collaborazione con il Comune di Firenze.

Questa attività fondata nel 1992 da Ludovica Sanalitro, manager dell'Associazione e Pietro Bartolini direttore artistico, ha permesso  nel corso degli anni   molteplici collaborazioni con le più importanti istituzioni culturali locali, nazionali e internazionali. Fin dalla fondazione  si è distinta nel panorama degli operatori culturali per la qualità delle sue produzioni, le collaborazioni  artistiche di alto livello e  per l'impegno nella formazione dei giovani in ambito teatrale e performativo in genere.

Le attività svolte sono molteplici: dalla scuola di teatro, che offre corsi di formazione teatrale, di specializzazione per attori, registi, e seminari specifici, laboratori di ricerca sui vari ambiti delle arti performative e multimediali.

L’Accademia Teatrale di Firenze realizza  eventi, spettacoli, documentari e video, anche  per importanti enti privati e pubblici.

I giovani che si formano presso l'Accademia Teatrale di Firenze vengono coinvolti in molteplici attività di spettacolo, di vita culturale e di ricerca artistica, con continue opportunità di perfezionamento e crescita.

I piani di studio sono mirati a un costante  rapporto sinergico tra teoria e pratica,  con verifiche in manifestazioni pubbliche.

 


 

Direzione artistica: Pietro Bartolini

 Organizzazione generale: Ludovica Sanalitro


 

Pietro Bartolini ha cominciato la sua carriera molto giovane, si è diplomato alla Bottega Teatrale di Firenze diretta da Vittorio Gassman (1984); negli anni '80  è stato assistente e collaboratore personale del maestro Orazio Costa, insegnando anche alla sua scuola, ed ha poi lavorato a lungo come attore professionista in ruoli principali in compagnie di giro nelle principali città europee, con Vittorio Gassman, Gabriele Lavia (in "Amleto" e nel "Diavolo e buon Dio"),Peter Stein (in "Tito Andronico"), Mariangela Melato, Giancarlo Sepe (in "Medea", "Buon Compleanno Beckett") Rossella Falk, Raf Vallone e molti altri. Ha preso parte a numerose registrazioni televisive, radiofoniche e discografiche (puntate per Rai 2 - voce recitante in: “Storie di uomini e di mare”), ed è voce recitante per numerose rassegne e festival (registrazioni spot tv, letture al pubblico ecc.); attualmente si dedica alla formazione di giovani artisti, collaborando conenti  nella preparazione di spettacoli e dirigendo i corsi teatrali per giovani e adulti dell’Accademia Teatrale di Firenze di cui è fondatore; qui e' docente di Dizione, Recitazione, Regia e cura anche la preparazione di insegnanti di teatro.
Come regista teatrale ha realizzato a Firenze oltre 400 spettacoli dal 1992 ad oggi. Ha collaborato come attore con "Nuovocontrappunto" l’ensemble musicale diretto da Mario Ancillotti (nell'edizione "Suoni Riflessi" dal 2006 al 2010 promosso dalla Regione Toscana)
Come regista cinematografico ha realizzato diversi documentari: uno sul pittore  "Telemaco Signorini", selezionato per l’inaugurazione del Parco delle Cinque Terre, un altro sulla "Valle del Mensola" a Firenze; un lungometraggio su sceneggiatura ricavata dagli autori toscani dell’800 “Acqua Passata”; sul pittore "Galileo Chini" prodotto dal Comune di Firenze che è stato presentato recentemente con successo a Salsomaggiore, al Forte Belvedere, al Museo Manifattura Chini dal Comune di Borgo S. Lorenzo,  al "The Galileo Chini Exhibition" a Bangkok e nel 2010 alla Galleria d'Arte Moderna di Palazzo Pitti a Firenze; nel 2009 ha realizzato un documentario sulle  "Avanguardie Fiorentine" dei primi del novecento "Papini, Soffici, Vallecchi", selezionato e presentato a Bruxelles in Belgio nell'autunno 2012 insieme al suo  spettacolo "Collage Futurista" (Teatro dell'Istituto Italiano di Cultura).

Ha lanciato la campionessa del mondo di tuffi Tania Cagnotto come attrice nell'ultimo documentario da lui realizzato dal titolo "Tania d'aria e d'acqua" prodotto dall'azienda torinese "Vegetal Progress", presentato in anteprima mondiale al festival internazionale Sport & Movies 2010 di Milano dove   ha vinto il Premio "Menzione D'Onore" e il "Premio del Presidente della Repubblica Italiana".
Come autore ha curato due pubblicazioni: la prima, dopo una lunga frequentazione e collaborazione con lo scrittore Vasco Pratolini, il volume edito dalla biblioteca di Prato “Vasco Pratolini fra cinema e Teatro” - e l’altra “Nero”
”dramma in Quindici Scene” insieme al Prof. Giancarlo Quiriconi, ordinario di letteratura italiana moderna all’Università di Chieti e Pescara con cui ha realizzato anche due CD AUDIO con i poeti Piero Bigongiari e Mario Luzi con le loro voci e la partecipazione della propria compagnia pubblicati dal Comune di Firenze.
Ha realizzato per il Centro Culturale di Teatro impianti scenografici e macchinerie teatrali, oltre ad aver progettato e realizzato per il Comune di Firenze il “Teatrodilegno” nel giardino comunale Area Pettini Burresi, teatro attivo fino al 2007.
Scrittore di testi teatrali originali: “Don Chisciotte” da M. De Cervantes (più volte rappresentato nei principali teatri toscani con la partecipazione di 40 attori- (Pergola di Firenze anno 2002) e “Fiaba” ( rappresentato con successo al Festival di Radicondoli con la sua regia, e “Festa Decadentista”, primo spettacolo a Firenze con cena al Teatro 13 di Firenze, (cena a cura del chef Alessi).
Attore nel ruolo di “Creonte” in Medea con Mariangela Melato DVD edito da Fabbri editori (aprile 2008)

Nel 2009 porta in scena l'opera di teatro musicale "Peer Gynt" di Ibsen con musiche di scena di Grieg coinvolgendo oltre 270 artisti di diverse discipline sul palcoscenico della Pergola di Firenze. Nel 2010 un suo spettacolo il "Bacco in Toscana" di Francesco Redi interpretato dai giovani attori della Accademia Teatrale di Firenze viene selezionato dal prestigioso Festival delle Accademie Teatrali di Mosca, la sua compagnia debutta quindi in Russia  nel teatro Na Stastnom di Mosca insieme alle maggiori  accademie europee; in quell'anno debutta  a Firenze al Teatro della Pergola l'opera Faust di Goethe con la sua regia e con gli artisti dell'Accademia Teatrale di Firenze. Nel 2011 cura il "percorso teatrale" sul teatro europeo del PREMIO GALILEO 2000 al Teatro della Pergola (trasmesso su RAI 5). Il suo spettacolo "Angeli" su Giorgio La Pira, Don Gnocchi e Don Facibeni va in scena al Teatro Verdi di Firenze (settembre 2011) in occasione dell'inaugurazione del nuovo centro ospedaliero Don Gnocchi a Torregalli. Cura la regia dello spettacolo "Maternità offesa" di Doretta Boretti al Teatro della Pergola in occasione della giornata mondiale in ricordo delle vittime della strada nell'autunno 2011. Nel maggio 2012 realizza la trilogia "Il teatro nel teatro" con un adattamento da "Sei Personaggi in cerca d'autore, Ciascuno a suo modo" e "Questa sera si recita a soggetto" di Luigi Pirandello al Teatro della Pergola.la. Nel 2014 debutta, sempre alla Pergola, il suo spettacolo "Chiara e Francesco" sulla vita di San Francesco e Santa Chiara d'Assisi, replicato nella Basilica di Santa Croce a Firenze nell'autunno 2015.

Ideatore e direttore del META – primo Meeting of European Theatre Academies giunto alla terza edizione, al Teatro della Pergola e al Teatro Niccolini di Firenze. a cui partecipano le maggiori accademie teatrali statali europee. In questa occasione porta in scena al Teatro della Pergola due edizioni di commedie di Carlo Goldoni: "Goldoni" (2015) una sua scrittura da Goldoni, Bon e Ferreri,  "Gli Innamorati" (2016) e il Faust (2017).
Ideatore nel 2015 della prima applicazione della "Realtà Virtuale Immersiva alla pedagogia teatrale per l'addestramento degli attori e alle arti performative" con l'utilizzo delle nuove tecnologie, dando inizio al progetto di ricerca innovativo e pionieristico in questo ambito con il Laboratorio PERCRO - Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa diretto dal prof. Massimo Bergamasco, Marcello Carrozzino e Chiara Evangelista.
In questo ambito mette in scena diversi spettacoli e performances con l'utilizzo di nuove tecnologie e la collaborazione del Laboratorio del Sant'Anna:  "Savonarola" di Vincenzo Arnone nella Sala d'Arme di Palazzo Vecchio a Firenze, prima dismostrazione di spettacolo immersivo in occasione della Festa della Toscana (Febbraio 2017). Mette in scena la performance   “Romeo e  Giulietta" per uno spettatore per volta  nel suggestivo "Cave" del Laboratorio del 'Sant'Anna di Pisa a Ghezzano (aprile 2017), lo spettacolo teatrale “Madre Quintilla” di cui scrive il testo e cura la regia al Teatro Niccolini di Firenze (ottobre 2017) e la performance  "I   FOLLI"  di Rodolfo Doni nel Cenacolo della Basilica di Santa Croce a Firenze (novembre 2017). Fa parte del comitato scientifico per la Realtà Virtuale Immersiva applicata alla pedagogia teatrale e alle arti performative nel primo "Festival Internazionale della Robotica" organizzato dell'Università  di Pisa e dalla Scuola Sant'Anna (settembre 2017).

Pietro Partolini started his career as an actor under the guidance of internationally acclaimed directors such as Vittorio Gassman, Peter Stein, Gabriele Lavia, and Orazio Costa. In 1992, together with Ludovica Sanalitro and thanks to the support of important public institutions, he founded in Florence a centre for theatre which aims at forming students in the various fields of the performing arts. The Accademia Teatrale di Firenze collaborates with renowned figures of the international cultural scene, such as Mario Luzi, Piero Bigongiari, Roberto Mussapi, Davide Rondoni, and Melo Freni. The activities of the Accademia are varied: in 2010 it presented a successful adaptation of Redi’s Bacco in Toscana in Moscow, while over the years it has produced numerous documentaries (including one on diving champion Tania Cagnotto, which in 2011 won the Medal of the President of the Republic at Sport Movies & TV in Milan) and theatre performances, often accompanied by live music and dance, at the prestigious Teatro della Pergola in Florence.

In 2012 a documentary on Florentine Futurism produced by Pietro Bartolini for the Municipality of Florence was presented at the Institute of Italian Culture in Brussels, together with a performance entitled “Collage Futurista”, directed by Bartolini and featuring the actresses of the Accademia.